At 30,000 feet for travelers

Il meglio di Valencia in due giorni: cosa vedere e cosa fare

Ecco 6 diverse idee per un soggiorno di 2 giorni a Valencia: un po' di storia, un po' di spiaggia, un po' di gastronomia e un po' di cultura. Non manca nulla!

Poche città soddisfano i turisti come Valencia. Con un centro storico ricco di edifici emblematici, una zona litoranea con spiaggia e passeggiata sul lungomare e un enorme giardino urbano che occupa l'antico letto del fiume Turia, la città offre un'infinità di attrazioni per tutti i gusti. E naturalmente non mancano ristoranti e musei per rifocillare corpo e anima. Ecco come approfittare al massimo della città in due giorni.

Scopri il centro storico

Valencia offre numerosi edifici da non perdere, a cominciare dalla Cattedrale, che ospita il Santo Graal (nel 2021 si celebra l'anno del Giubileo), la Lonja de la Seda, il Mercato centrale, la Chiesa di San Nicolás, nota anche come la "Cappella Sistina" di Valencia, e molto altro...

Un tour di questi siti emblematici è praticamente un must. Puoi scegliere di visitare il centro storico in autonomia o prenotare una visita guidata per scoprire tutti i segreti di questa città millenaria. Qualunque cosa tu scelga, assicurati di fare una pausa in una delle sue piazze e di concederti un delizioso bicchiere di orxata (o horchata) fresca. Puoi gustarla al Mercado Colón, uno splendido edificio modernista.

Esplora il Jardín del Turia in bicicletta

Valencia è una città perfetta per fare un tour in bici. Inoltre, l'antico letto del fiume Turia è oggi occupato da un vasto giardino che attraversa la città da est a ovest, con tante varietà di alberi e spazi per praticare sport o rilassarsi all'ombra dell'abbondante vegetazione. A una delle estremità del giardino si trova il Bioparc València, uno spazio dove potrai scoprire gli habitat della savana africana e del Madagascar e le specie che li abitano; mentre all'altra estremità troverai la Città delle Arti e delle Scienze, con l'Oceanogràfic, il più grande acquario d'Europa, il cinema IMAX all'interno dell'Hemisfèric, e il Museo de las Ciencias, dove vige la regola "vietato non toccare".

Un "esmorzaret" e una paella

Paese che vai, usanza che trovi… E a Valencia esistono due usanze, o meglio "tradizioni" gastronomiche assolutamente da non perdere: l'esmorzaret (un sostanzioso "spuntino di metà mattinata" a base di un aperitivo, un panino imbottito di grandi dimensioni e una bevanda) e, naturalmente, la paella. Ovviamente, chi visita la città non può non provare entrambe le cose.

Per quanto riguarda l'esmorzaret, vale sicuramente la pena di visitare Central Bar (nel Mercato centrale), La Bernarda (nel Mercado de Tapinería) o Bar Marví (vicino alla Città delle Arti e delle Scienze). Se invece vuoi gustare una buona paella, ti consigliamo Casa Carmela o La Pepica (nella zona della spiaggia della Malvarrosa), Nou Racó o Casa Mateu (nel parco dell'Albufera) e Borja Azcutia, Palace Fesol o Goya Gallery (nel quartiere dell'Ensanche). Questi sono solo alcuni dei tanti, tantissimi posti in cui deliziare il palato.

Spiaggia e attività acquatiche

Il clima di Valencia permette di godersi il mare tutto l'anno. Inoltre, ci sono tantissime attività acquatiche con cui divertirsi un mondo. Alcuni esempi? Windsurf, paddleboarding, jet ski, gite in catamarano al tramonto e noleggio di motoscafi o barche a vela per te e i tuoi accompagnatori. Presso la Marina de València puoi trovare molte di queste attività, oltre a un'offerta gastronomica molto varia e un'atmosfera davvero piacevole. Anche la zona di Patacona o El Cabanyal, l'antico quartiere dei pescatori, sono luoghi ideali per passeggiare dopo una nuotata e gustare tapas e il meglio dei sapori locali.

Visita l'Albufera

Questo parco è una tappa davvero imprescindibile per chiunque visiti Valencia. L'Albufera offre i migliori tramonti della città. Puoi passeggiare senza meta o optare per una visita guidata, ad esempio un tour attraverso i boschi di macchia mediterranea o le risaie, una gita in barca sulla laguna o una sessione di birdwatching. Le possibilità offerte dalla zona sono davvero tante. Inoltre, dal momento che El Palmar è il luogo in cui è nata la paella, è pieno di ottimi ristoranti dove la si può gustare nella sua versione più classica, tra cui i già citati Nou Racó o Casa Mateu.

Musei e concerti sotto le stelle a Valencia

Valencia può vantare un'ampia offerta culturale, con musei di qualsiasi tipo e per tutti i gusti. Alcuni sono curiosi come quello dei soldatini di piombo (L'Iber) o quello della seta, in cui potrai scoprire l'eredità che il commercio di questo prezioso tessuto ha lasciato alla città. Altri sono più classici, come la prestigiosa Fundación Bancaja, l'IVAM (Institut Valencià d’Art Modern) o il Bombas Gens Centre d’Art. Da non perdere sono anche la pinacoteca più grande di tutta la Spagna, il Museo de Bellas Artes, e il Museo Nacional de Cerámica y Artes Suntuarias González Martí, dove scoprirai una delle tradizioni artigianali più caratteristiche di Valencia. Come se non bastasse, la città vanta un ricco calendario di eventi, con numerosi concerti all'aria aperta.

Ora che sai che non c'è che l'imbarazzo della scelta per approfittare al massimo del tuo soggiorno, l'unica cosa che ti resta da fare è trovare un volo per Valencia e partire alla scoperta della città del Turia. Che aspetti?

Più letti

Scopri i migliori ristoranti degli aeroporti

Sandwich dal distributore automatico, fast food da asporto e caff…

+ info

I giardini più belli d'Europa

Anche viaggiando nelle grandi città è possibile trovare angoli in…

+ info

I 5 migliori mercatini natalizi d'Europa

Tra il freddo invernale e le giornate di pioggia una scintilla di…

+ info