At 30,000 feet for travelers

Curiosità su Roma molto utili per il tuo prossimo viaggio

Se hai intenzione di visitare Roma a breve, ti invitiamo a prendere nota di queste curiosità per godere al massimo della tua esperienza nella Città Eterna.

Ci sono tante prospettive di Roma quante sono le persone che la visitano, i film o i libri che ne parlano, le chiese che è possibile visitare... Non a caso è conosciuta come la Città Eterna, ma oltre a essere eterna, Roma è una città ricca di segreti e curiosità. In questo post ti raccontiamo alcune di queste curiosità che potranno darti qualche pista per il tuo prossimo viaggio a Roma. Trovare biglietti economici per Roma, in qualsiasi periodo dell'anno, è facile.

Una città per tre stati

Roma è così speciale da essere l'unica città del mondo ad accogliere al suo interno un altro stato: la Città del Vaticano, epicentro del cattolicesimo nonché stato indipendente sotto la sovranità del Papa. Per andare da uno stato all'altro, l'unica frontiera da oltrepassare è la monumentale Piazza San Pietro. Ma c'è invece un punto in cui l'aspetto transfrontaliero si complica leggermente e si possono vedere contemporaneamente ben tre stati differenti. Naturalmente, il trucco c'è e si vede: dal buco della serratura della villa dei Cavalieri dell'Ordine di Malta potrai vedere la cupola dello Stato del Vaticano e i giardini del palazzo dell'ambasciata del Priorato di Malta, mentre ai tuoi piedi si trova il colle dell'Aventino, che è parte del territorio della città di Roma.

Un viaggio plastic free

Si calcola che a Roma ci siano più di 2000 fontanelle e quasi sicuramente, ovunque tu vada, ne troverai una a tua disposizione. L'acqua è sempre fresca e il sapore è molto gradevole... E allora, perché acquistare acqua in bottiglia? Puoi evitare di spargere altra plastica in giro per il pianeta, che già ce n'è abbastanza, viaggiando con la tua borraccia. Dovrai solo riempirla a mano a mano che andrai bevendo... e ad agosto ne avrai bisogno. Per chi invece desidera bere direttamente dalla fontanella, c'è una tecnica per non bagnarsi il viso: tappare la cannella da cui l'acqua sgorga ininterrottamente e farla uscire dal foro presente nella parte superiore.

La vita sotterranea

Tutte le guide evidenziano quello che c'è sulla superficie di Roma, che non è poco, tuttavia esiste anche una Roma segreta altrettanto interessante, un autentico labirinto di gallerie, templi e catacombe sotterranee. Le più famose sono le catacombe di Domitilla, quelle di San Callisto e quelle di San Sebastiano, ma si calcola che ci siano più di due milioni di metri quadrati nascosti in profondità e sei milioni di tombe... praticamente una seconda città. Un altro monumento sotterraneo da non perdere è la Basilica di San Clemente, un'autentica pietra miliare dell'antichità che risale al (o, in questo caso, affonda le radici nel) II secolo a. C.

Ora di pranzo

Altra curiosità su Roma (o meglio detto, sui suoi abitanti) è che i romani non mangiano continuamente pizza o gelati. In realtà ci sono tanti buoni ristoranti e la cucina romana può essere molto raffinata. Ma se vuoi trovare una sorta di street food, devi assolutamente provare il filetto di baccalà fritto. Si può ordinare in molti posti, ma il migliore lo troverai Dar Filettaro, a Largo dei Librari 88, dove lo cucinano da decenni sempre allo stesso modo. Pare che papa Pio XII ne fosse ghiottissimo e quando non c'erano fattorini disponibili, inviava il suo stesso segretario ad acquistarlo. I filetti vengono passati in una pastella a base di uova e farina, fritti e serviti caldi con un bicchiere di vino bianco dei Castelli.

Una gelateria divina (o quasi)

E per dessert (o in qualsiasi momento della giornata), il gelato di Giolitti, divino per sapore, consistenza e cremosità, ma non solo... Di questa gelateria artigianale, con un'insegna vintage sulla facciata, si dice che sia la più antica di Roma. La sua qualità è così eccezionale che tra i clienti abituali annoverava persino Karol Wojtyla. Sembra infatti che Giovanni Paolo II adorasse il gelato e che il suo gusto preferito fosse il marron glacé di questa storica gelateria. Racconta il gelataio che arrivavano ordini dal Vaticano regolarmente ogni due o tre giorni. Se lo provi, è sicuramente fumata bianca.

Il tombino con più glamour

Roma è ricca di luoghi che hanno fatto da scenario a film memorabili. Forse il più famoso è Vacanze Romane, con l'incantevole Audrey Hepburn che girovagava per la città. Non a caso alcuni fotogrammi sono il soggetto delle cartoline più vendute nei negozi di souvenir. Una delle scene è ambientata vicino alla Bocca della Verità, murata su una parete della chiesa di Santa Maria in Cosmedin. La leggenda narra che chiunque inserisca la mano all'interno della bocca di questo mascherone di pietra può esprimere un desiderio. Ma attenzione, se la pietra si accorge che la mano appartiene a un bugiardo compulsivo, la morderà senza pietà. Le origini sono incerte, ma sono molti a indicare che in realtà aveva un uso ben più prosaico, servendo da tombino alla Cloaca Massima. Riconosciamolo: visitare una fogna sicuramente è una delle attività più curiose da fare a Roma.

Tanta arte gratis

Roma è ricca d'arte, ma questo non significa dissanguarsi per poterla vedere. Infatti, ci sono musei ai quali si può accedere gratuitamente la prima domenica del mese, come Palazzo Barberini, la Galleria Borghese, Castel Sant'Angelo, il Palazzo Massimo e così via. Il Museo Vaticano invece apre le sue porte l'ultima domenica del mese. Certo è facile immaginare la fila che arriva a formarsi nei giorni in cui l'ingresso è gratuito...

Ma non finisce qui. Nella basilica di San Pietro in Vincoli, si può ammirare il meraviglioso Mosè di Michelangelo senza pagare un euro. E stranamente è un posto generalmente poco affollato. Lo stesso accade con alcune delle grandi opere di Caravaggio, che sono esposte in chiese aperte al pubblico: nella basilica di Santa Maria del Popolo, La conversione di San Paolo e la Crocifissione di San Pietro (oltre alla scultura Abacuc e l'angelo di Bernini); nella chiesa di San Luigi dei Francesi, Il martirio di San Matteo, La vocazione di San Matteo e San Matteo e l'angelo; infine, nella Basilica di Sant'Agostino in Campo Marzio, la Madonna dei pellegrini.

Ogni giorno un tesoro

Vuoi scoprire altre curiosità su Roma? Dirigiamoci allora verso la sua fontana più famosa. La Fontana di Trevi ogni giorno "raccoglie" nelle sue acque centinaia di euro. Secondo stime del 2018, circa 1 milione e mezzo di euro l'anno, pari a una media di 4.000 euro al giorno. Se qualche volta ti sei chiesto che fine faccia tutto questo denaro, sappi che fino a poco tempo fa lo riceveva la Caritas (e rappresentava il 15% del totale raccolto a Roma), perché così aveva disposto Walter Veltroni, sindaco della capitale nel 2001. La cosa è cambiata con l'arrivo al Comune di Roma di Virginia Raggi, del Movimento 5 Stelle, che ha deciso che a partire da allora sarebbe stata la stessa amministrazione comunale a gestirlo, destinandolo a quanto sembra a progetti sociali e di manutenzione del patrimonio culturale.

Più letti

7 destinazioni per chi viaggia da solo

Viaggi con amici, in coppia, in famiglia... sì, lo sappiamo che c…

+ info

I teatri più famosi d'Europa

Ti piacerebbe vivere una notte all'opera? No, non stiamo parlando…

+ info

I 4 musei più curiosi d'Europa

Il 18 maggio si celebra la Giornata Internazionale dei Musei, in …

+ info