At 30,000 feet for travelers

4 motivi per visitare Maiorca in primavera

Maiorca è una delle mete turistiche più rinomate del mondo. E a ragione, visto che le attrazioni sono praticamente infinite! Tuttavia, se non ami la folla, è meglio visitarla durante la bassa stagione. La primavera è un'ottima alternativa all'estate: clima mite, poca pioggia e molta meno gente per approfittare al meglio delle bellezze dell'isola. In questo post ti consigliamo cosa vedere nella più grande delle isole Baleari quando la stagione della spiaggia non è ancora iniziata.

Visitare Palma di Maiorca

A prescindere dalla stagione, un viaggio a Maiorca non può dirsi completo senza una passeggiata tra le stradine acciottolate del grazioso centro storico. Camminare tra gli edifici in stile gotico e modernista, i palazzi signorili e le chiese antiche è un vero piacere. Due attrazioni da non perdere sono sicuramente Plaza Mayor, la piazza più grande e suggestiva del centro storico, e la cattedrale gotica, La Seu, il cui rosone (il più grande del mondo in stile gotico) crea un affascinante gioco di luci. Un'altra tappa obbligatoria per chi visita Palma è il quartiere di Santa Catalina. Un tempo abitato da pescatori, è oggi una zona alla moda piena di negozietti di artigianato e ristoranti. I buongustai troveranno inoltre un'infinità di delizie presso il mercato coperto che porta lo stesso nome del quartiere. Dopo aver soddisfatto il palato, sali fino al quattrocentesco Castillo de Bellver per ammirare una vista mozzafiato della città.

Esplorare una grotta

Una delle meraviglie di Maiorca è il suo sottosuolo che, dopo diversi millenni di cambiamenti geologici, vanta spettacolari grotte e laghi di acqua dolce e salata, ornati di stalattiti e stalagmiti. A Manacor potrai visitare le celebri grotte del Drach: sono quattro e sono collegate tra loro a 25 metri di profondità. Inoltre, c'è un lago di 115 metri che si può percorrere in barca mentre si ascolta musica classica. Semplicemente indimenticabile. Gli abitanti di Porto Cristo rivendicano invece di essere stati i primi ad aprire delle grotte al pubblico nel 1910: quelle dels Hams. Il giardino botanico e l'enorme lago ti lasceranno senza fiato. Ma le grotte non finiscono qui. Ce ne sono moltissime altre. Come quelle piccole di Genova, le Blanques, che furono abitate fino alla metà del XIX secolo, e quelle di Artà, che custodiscono al loro interno un vero tesoro: una stalagmite di 22 metri (una delle più grandi d'Europa).

Un'escursione sulla Sierra de Tramontana

A Maiorca c'è un posto dove non è raro trovare la neve: la Sierra de Tramontana. E non è nemmeno una catena molto alta, visto che il suo punto più elevato, il Puig Major, raggiunge i 1.443 metri. Nel 2011 è stata riconosciuta come Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nella categoria dei Paesaggi culturali per la simbiosi tra elementi naturali e umani portata a termine durante secoli che ha dato luogo a un'opera monumentale, in cui si fondono cultura, tradizioni, bellezza, spiritualità e identità. Ricca di sentieri per tutti i livelli, è un luogo molto apprezzato dagli escursionisti. Senza contare che è stracolma di tesori naturali (flora e fauna endemica, cascate e molto altro) e culturali, come antiche costruzioni, rovine, castelli, rifugi... Inoltre, i circa 90 chilometri di questa catena montuosa che si estende nel nord di Maiorca sono punteggiati da suggestivi paesini, tra cui Sóller, Valldemossa, Andratx, Calvià, Pollença e molti altri.

Scoprire i vini dell'isola

Maiorca non ha solo spiagge da offrire. È anche una regione con ottimi vini. Per scoprirla, basta visitare le città che appartengono alle due denominazioni di origine dell'isola: DO Binissalem e DO Pla i Llevant. La prima si trova nel centro dell'isola ed è composta dai comuni di Santa María del Camí, Binissalem, Sencelles, Consell e Santa Eugènia. DO Pla i Llevant, nella parte centrale e orientale, occupa territori con una rinomata tradizione vinicola: Algaida, Ariany, Artà, Campos, Capdepera, Felanitx, Llucmajor, Manacor, Maria de la Salut, Montuïri, Muro, Petra, Porreres, Sant Joan, Sant Llorenç des Cardassar, Santa Margalida, Santanyi, Sineu e Vilafranca de Bonany. La cosa migliore è che puoi visitare molte delle cantine e assaggiare i vini direttamente sul posto.

Come avrai già capito, oltre all'estate e alle spiagge, ci sono tantissimi altri modi per godersi Maiorca. Ma per sicurezza, dopo aver comprato un biglietto con Vueling, metti in valigia il costume da bagno, perché l'isola vanta un tempo meraviglioso tutto l'anno e quindi non si sa mai...

Più letti

Scopri i migliori ristoranti degli aeroporti

Sandwich dal distributore automatico, fast food da asporto e caff…

+ info

I giardini più belli d'Europa

Anche viaggiando nelle grandi città è possibile trovare angoli in…

+ info

I 5 migliori mercatini natalizi d'Europa

Tra il freddo invernale e le giornate di pioggia una scintilla di…

+ info