At 30,000 feet for travelers

8 curiosità su Ibiza che sicuramente non conoscevi

Cosa sai di Ibiza, a parte che possiede spiagge impressionanti e che è meta di pellegrinaggio di Dj, ballerini, festaioli e personaggi famosi? Di seguito ti sveliamo 8 curiosità che sicuramente non conoscevi su Ibiza, la maggiore delle isole Pitiuse.

La discoteca più grande del mondo

Ibiza è famosa per le sue discoteche, ma forse non sai che la più grande del mondo si trova proprio qui. Si tratta del Privilege, la cui sala principale, grande quanto un hangar per aerei, con un tetto alto 25 metri e dotata di piscina, può accogliere fino a 10.000 persone. In questa discoteca, che prima si chiamava Ku, Freddy Mercury e Montserrat Caballé hanno inciso nel 1987 il mitico video della canzone Barcelona utilizzata per le Olimpiadi del 1992.

Sale ricco di storia

Le saline di Ibiza, da dove si estrae il sale presentato in contenitori di ceramica color turchese pastello che ti sarai stufato di vedere ovunque, sono attive da più di 2700 anni! Oggi, il Parco Naturale di Ses Salines è diventato tappa imprescindibile del tour sull'isola.

Ormeggi proibitivi

L'isola Pitiusa ospita il porto turistico con gli ormeggi più costosi d'Europa, ancora più cari di quelli di Portofino e Capri. Si tratta dell'Ibiza Magna, un porticciolo turistico con soli 82 ormeggi (dei quali una dozzina per yacht di più di 60 metri di lunghezza) che arrivano a costare fino a 4.000 euro al giorno. Un'ulteriore curiosità: con quello che uno spende per noleggiare un ormeggio all'Ibiza Magna si potrebbe pagare l'affitto di un appartamento di 3 camere al centro della città per 42 anni!

Genetica propria

Gli abitanti di Ibiza sono geneticamente diversi dal resto della popolazione spagnola. Secondo studi scientifici recenti, la popolazione attuale dell'isola discenderebbe da un numero ridotto di sopravvissuti alla carestia provocata dall'attacco franco-ottomano del XVI secolo e dall'epidemia di peste bubbonica del XVII secolo. Questo spiegherebbe l'alto grado di consanguineità e il fatto che il 21% degli abitanti abbia un cognome proprio dell'isola, come Torres o Marí.

La crème de la crème

L'elenco dei famosi che ogni estate si danno da sempre appuntamento a Ibiza è infinito. Dal figlio maggiore di Carolina di Monaco, Andrea Casiraghi, alle cantanti statunitensi Katy Perry o Christina Aguilera, i calciatori Thibaut Courtois o Mauricio Pochettino, la modella Irina Shayk o Leonardo di Caprio, senza dimenticare personaggi del jet set nazionale come Ana Obregón o Massiel, entrambe assidue frequentatrici delle feste Flower Power, o Fonsi Nieto.

Patrimonio UNESCO

Ibiza custodisce quattro beni iscritti nell'elenco del Patrimonio Mondiale dall'UNESCO. Si tratta del villaggio fenicio di Sa Caleta, della necropoli di Puig des Molins, del nucleo di Dalt Vila nel capoluogo isolano e della posidonia oceanica.

Il villaggio fenicio di Sa Caleta, nel comune di Sant Josep de sa Talaia, è il nucleo urbano più antico dell'isola. Qui vissero i primi abitanti che si insediarono a Ibiza, i fenici. Per quanto riguarda la necropoli di Puig des Molins, fu utilizzata a tal fine a partire dai fenici e continuò a funzionare come cimitero un secolo dopo, con l'arrivo dei cartaginesi. Curiosamente, nelle sue 3.000 tombe scavate sottoterra non sono stati rinvenuti solo resti umani, ma anche oggetti come armi, monete, ceramiche e immagini religiose.

Non molto lontano da Puig des Molins si trova l'acropoli, Dalt Vila, antico nucleo eretto sul porto che sormonta la città di Ibiza. È considerata la fortezza costiera più preservata del Mediterraneo.

La posidonia oceanica è una pianta marina che ricopre i fondali del Mediterraneo dando rifugio e alimento a un'infinità di specie acquatiche. Produce più ossigeno di un bosco terrestre ed è la principale responsabile dell'ossigenazione e della trasparenza del mare.

Lucertole con denominazione d'origine

Sai che Ibiza e Formentera possiedono una specie di lucertole propria? Si tratta della lucertola delle Pitiuse (Podarcis pityusensis), una specie endemica con circa 30 sottospecie, i cui colori vanno dal verde-azzurro quasi turchese al marrone scuro. A Ibiza presenta una linea vertebrale nera, affiancata da altre due su ciascun lato; la coda è grigia, mentre il ventre è biancastro o giallo, talvolta anche arancione. In più di un'occasione potrai vederla crogiolarsi al sole, godendo del bel tempo delle Baleari.

Il ristorante più costoso del mondo

Ibiza vanta anche il ristorante più costoso del mondo: il Sublimotion, situato presso l'hotel Hard Rock di Ibiza. Se disponi di 1.650 € sul conto corrente (che se puoi ormeggiare lo yacht all'Ibiza Magna, ti sembreranno spiccioli), puoi concederti il capriccio di visitare e mangiare in questo ristorante gestito dallo chef Paco Roncero. Si tratta di qualcosa di più di una semplice cena: un'esperienza gastronomica e audiovisiva della durata di tre ore, che potrai condividere solo con altri 11 commensali. Questo sì: su Instagram potrai vantarti di questa esperienza con il mondo intero ;)

Come puoi notare, l'isola va infinitamente oltre il puro cliché. Conosci tu qualche altro segreto su Ibiza? Vieni a (ri)scoprirla!

Più letti

7 destinazioni per chi viaggia da solo

Viaggi con amici, in coppia, in famiglia... sì, lo sappiamo che c…

+ info

I teatri più famosi d'Europa

Ti piacerebbe vivere una notte all'opera? No, non stiamo parlando…

+ info

I 4 musei più curiosi d'Europa

Il 18 maggio si celebra la Giornata Internazionale dei Musei, in …

+ info