At 30,000 feet for travelers

13 motivi per visitare il nord del Marocco

Da Tangeri ad Alhucemas, passando da Tétouan. Un itinerario di 300 km per scoprire l'altro volto del Marocco e ammirarne la natura spettacolare. Se non riesci a scegliere tra mare e montagna, ti interesserà leggere questo post, perché qui troverai un po' di tutto.

Fino a un anno fa non ero mai stata in Marocco e ancora oggi mi pento di non esserci andata prima. Ho percorso un itinerario abbastanza tipico, da Fez a Marrakech passando da Merzouga, e dato che l'appetito vien mangiando, stavo pensando di esplorare il nord del paese. Ed effettivamente, non mi mancano i motivi.

1. Perché offre una visione del Mediterraneo completamente differente

Proprio dove finisce l'Atlantico, si estende questo territorio unico, crocevia di uccelli migratori e fauna marina. Uno spettacolo della natura!

2. Perché le sue spiagge sono infinite

Il nord vanta chilometri di spiagge quasi incontaminate e una delle insenature più belle del Marocco, la baia di Alhucemas. Soprattutto se decidi di viaggiare in primavera o in estate, scegli dove andare a rilassarti su un lettino a prendere il sole.

3. Perché è terra di trekking

Se ti piace camminare, qui avrai a disposizione le montagne del Rif e due parchi nazionali, il Parco Nazionale di Talassemnate e il Parco Nazionale di Alhucemas, per giornate di trekking o escursionismo.

4. Ma anche di scalate

Per la scalata sono famose le zone di Toubkal e le gole del Todra, ma anche il nord offre pareti perfette per praticare questo sport.

5. E di surf!

In tutte le sue varianti: surf, kitesurf e windsurf. Il clima e l'estensione dei suoi arenili ne fanno il luogo ideale per praticare questo sport: sono tante le spiagge tra cui scegliere. Se è la tua prima volta, non preoccuparti: troverai numerose scuole di surf e posti dove noleggiare le attrezzature necessarie.

6. Perché potrai avvistare il falco pescatore

Il Parco Nazionale di Alhucemas è uno dei pochi luoghi del Mediterraneo abitati da questa specie, che qui convive con il falco pellegrino. Non dimenticare il binocolo!

7. Perché potrai avventurarti sul Ponte di Dio

Si chiama così il famoso ponte naturale creato dall'erosione dell'acqua, che collega le due pareti di un canyon nel Parco Nazionale di Talassemtane. Qui potrai anche percorrere il sentiero delle cascate di Akchour, dichiarate Riserva della Biosfera dall'UNESCO nel 2016.

8. Perché Tangeri merita una visita

Passeggiare per i suk e i vicoli della Medina, raggiungere il parco della Mendoubia per vederne il fico gigantesco, assaporare un tè all'Hafa Café ammirando il Mediterraneo… Sembra anche che nel corso della storia questa città abbia ispirato numerosi artisti. Ci sarà un perché, no?

9. Perché puoi fare una piccola deviazione per visitare Chefchaouen

La pittoresca cittadina che con l'azzurro e il bianco dei suoi muri non smette di affascinare i viaggiatori. Se vuoi scoprirla per davvero, ti consiglio di guardare oltre le sue facciate ricche di colore.

10. Perché rilassarsi in un hammam a fine della giornata è un vero piacere

Questo è sicuramente un rito al quale non ci si può sottrarre se si visita il Marocco. Regalare al corpo momenti di relax negli hammam tradizionali (o nelle Spa più moderne), facendo un bagno e un massaggio a base di prodotti naturali come l'argilla rhassoul, il sapone nero, l'olio di argan o la rosa damascena.

11. Ma anche rifocillarsi con una cucina deliziosa

Una stupenda commistione di gastronomia berbera, andalusí e araba. Se ami le spezie, ti sembrerà di essere in paradiso. Pietanze molto naturali, a base di una grande varietà di prodotti locali: carne, pesce azzurro e bianco, cereali, verdure e ortaggi preparati in tajine e couscous. E questo per non parlare dei dolci!

12. Perché vorrai acquistare prodotti artigianali da portare via per ricordo

Non potrai farne a meno: quando visiterai i vivacissimi suk e quando vedrai come lavorano gli artigiani, le zellige (come sono chiamate le piastrelle colorate), le creazioni in legno, i cesti e i tappeti cercheranno di farsi spazio nel tuo bagaglio.

13. Perché molto semplicemente... è così vicino e lo conosciamo così poco!

Credo che la domanda più frequente sia: come può esistere un mondo così differente a così pochi chilometri di distanza da casa nostra? Se non l'hai ancora fatto, vola a Tangeri e vivi anche tu questa esperienza.

E se non ne hai ancora abbastanza, ti proponiamo di completare il tuo viaggio con questo itinerario da Tangeri a Esauira. Perché il Marocco non finisce mai.

Più letti

7 destinazioni per chi viaggia da solo

Viaggi con amici, in coppia, in famiglia... sì, lo sappiamo che c…

+ info

I teatri più famosi d'Europa

Ti piacerebbe vivere una notte all'opera? No, non stiamo parlando…

+ info

I 4 musei più curiosi d'Europa

Il 18 maggio si celebra la Giornata Internazionale dei Musei, in …

+ info